Editoriale

In un contesto internazionale movimentato e burrascoso, l’Italia, dopo la positiva esperienza del Governo guidato autorevolmente da Mario Draghi, ha rinnovato il Parlamento e si appresta a formare un esecutivo. Davanti a questi eventi l’Unione Europea vive la prova della sua stessa esistenza come soggetto politico e come attore rilevante e, per questo, il voto italiano ha un senso anche europeo.

Il punto

La questione ambientale: prospettive di governo

L’ambiente rappresenta la pietra miliare di questa campagna elettorale. Come riporta efficacemente Enzo Risso, si tratta di un “tema driver del voto”. Ma qual è la migliore strategia per trasformare gli slogan politici in provvedimenti governativi? In primo luogo occorre inquadrare la questione ambientale sotto un profilo concreto, sostanziale e non trascendentale come spesso accade. Ma soprattutto, come un unicum e non più una autonoma disciplina degli interessi pubblici connessi al servizio di igiene urbana o al governo del territorio.

Prospettive per il nucleare

Gli aumenti dei costi dell’energia, registrati sul finire del 2021 ed ulteriormente incrementatisi in conseguenza dell’attuale conflitto in Ucraina (e di cui ad oggi non si prevede ancora l’esito), hanno accelerato nel nostro Paese, ma non solo, il dibattito sugli approvvigionamenti, in particolare del gas, e sul ricorso a fonti alternative con basso impatto ambientale. La scelta del nucleare è considerata nuovamente percorribile, perché valutata più “pulita” rispetto ai combustibili di origine fossile.

La riforma

La Corte interroga la Corte sul cognome del papà

Il 27 aprile scorso la Corte costituzionale ha reso noto che tutte le norme che attribuiscono ai figli il cognome del padre sono illegittime. Lo ha fatto attraverso la consuetudine del comunicato stampa per entrare nel cuore del dibattito pubblico. Il principio di uguaglianza tra i coniugi diventa l’elemento fondamentale della famiglia.

La riforma delle malattie rare: un esempio di connessione tra cittadini e Parlamento

di Ferdinando Tufarelli   È stato approvato, in commissione Sanità del Senato, all'unanimità e in via definitiva il testo unico sulle malattie rare “Disposizioni per la...

Podcast

Iscriviti alla nostra Newsletter

Letta l’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del GDPR e della normativa nazionale in materia di protezione dei dati personali acconsento al trattamento dei miei dati personali

Comunità di Connessioni

4,339FansMi piace
1,372FollowerSegui
252IscrittiIscriviti

Siamo una comunità che dal 2009 si incontra per confrontarsi e formarsi sui grandi temi dell’agenda politica. Il nostro impegno è “pensare politicamente” i temi della democrazia con al centro la dignità della persona su cui è stata pensata la nostra Costituzione.
Siamo una aggregazione apartitica, plurale, di persone disposte ad un confronto responsabile. Raduniamo giovani e associazioni provenienti da tutta Italia offrendo un modello formativo tramite percorsi di formazione alla politica. Il metodo e il modello a cui ci ispiriamo sono stati ideati da p. Francesco Occhetta.
Da noi si atterra da soli e si decolla insieme. Seguici anche tu.

Il punto

Editoriale

La riforma

Must Read

Everything you need to know about the re-reboot of your favourite childhood flick.