- Advertisement -spot_img

CATEGORY

Editoriale

Congresso di Monterosso: la sfida di un nuovo inizio

di Ciro Cafiero e Marco Fornasiero Comunità di Connessioni compie 12 anni, ma è chiamata a vivere molti anni ancora per il servizio che sta...

Il tempo della formazione

La sapienza contadina insegna che i tempi della natura non sono quelli a cui siamo abituati dalla Rete, prima di vedere i frutti occorre arare, seminare, irrigare e aspettare con pazienza la nascita dello stelo. Questo vale anche per i cambiamenti d’epoca della politica.

Oltre la tenaglia fra stato e mercato: “l’ecologia delle istituzioni”

In questi giorni stanno bruciando migliaia di ettari di bosco, le fiamme radono al suolo molte foreste, nemmeno gli alberi della nostra memoria - gli uliveti secolari - sono stati risparmiati, dal cielo piove cenere e l’aria è irrespirabile in molte zone del Paese. Lo spettacolo a cui stiamo assistendo ci lascia inermi mentre, da turisti, cerchiamo di vivere qualche giorno di riposo.

5 Domande a Ettore Maria Colombo “La politica italiana è divisa e divisiva. Cattolici, è l’ora dell’impegno”.

Ettore Maria Colombo è tra i cronisti politici più noti nel Paese, giornalista professionista dal 1995, ha lavorato per molti giornali, sia a Milano (Liberazione, Il Diario della Settimana, Vita non profit, Libero) sia a Roma (Europa, il Riformista, il Messaggero, Panorama). Dal 2015 scrive per Quotidiano Nazionale (Giorno – Nazione – Resto del Carlino). Segue la politica e i temi legati all’attualità e ai lavori Parlamentari..

5 Domande a Disruptive “La sfida di ricostruire”

Ci soffermiamo a visitare la mostra “Disruptive. La sfida di ricostruire” allestita al Meeting di Rimini 2021 che nasce come risposta di un gruppo di studenti universitari alla provocazione lanciata dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante il suo discorso di fine anno: «Non viviamo in una parentesi della storia. Questo è tempo di costruttori». Per raccogliere questo appello i ragazzi, con l’aiuto di professionisti e specialisti, hanno approfondito la figura di Sergio Marchionne per comprendere se il suo lavoro durante la crisi Fiat del 2004 ci ha fornito spunti utili per uscire dalla crisi dovuta alla pandemia di Covid19.

Oltre la democrazia ambientale. Verso la Settimana Sociale di Taranto

Gli scienziati non sanno più come spiegarlo, la parola d’ordine è “de-carbonizzare” il pianeta, altrimenti l’aumento di temperatura crescerà di 1 o 2 gradi entro la fine del secolo. Certo, l’inquinamento atmosferico negli anni migliorerà grazie alla cultura ecologica delle giovani generazioni, le classi dirigenti di domani, ma l’inquinamento stratosferico richiede un accordo urgente dei Governi che inquinano.

5 Domande a Anna Finocchiaro “Le riforme costituzionali dimenticate”

Anna Finocchiaro è originaria di Modica, dopo la laurea in Giurisprudenza, nel 1981 diventa funzionaria alla Banca d’Italia. Dal 1982 al 1985 è pretore a Leonforte e sostituto procuratore per il tribunale di Catania fino al 1987. È stata la prima ministra al Ministero delle Pari opportunità nel Governo Prodi I, poi ministra dei rapporti con il Parlamento nel Governo Gentiloni. Dal 2006 al 2013 è stata la prima donna a presiedere un gruppo parlamentare durante due legislature. Ha presieduto la Commissione giustizia della Camera dei Deputati e quella degli Affari Costituzionali del Senato della Repubblica dove è nata la riforma costituzionale del 2016.

5 Domande a Nicola Pochettino “Quale finanza per una crescita giusta, umana e sostenibile”

Nicola Pochettino è analista finanziario certificato (CFA), ha una laurea in ingegneria nucleare presso il Politecnico di Torino e un master in economia e management dell’energia e dell’ambiente. Originario di Bussoleno (TO) è sposato e ha tre figli. Ha lavorato presso l’Agenzia Internazionale dell’Energia a Parigi e in varie posizioni nel settore finanziario e nell’industria energetica, in Italia e nel Regno Unito. Attualmente lavora presso la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) in Lussemburgo, dove è a capo della Divisione “Impatto dei Progetti”, nel dipartimento di Sostenibilità e Gestione della Qualità. L’intervista esprime opinioni personali ed è stata realizzata grazie alla lunga amicizia di Nicola Pochettino con p. Francesco Occhetta.

Uno squarcio di luce nel dibattito sulla giustizia. La giustizia nella Bibbia e la riparazione

«Uno squarcio di luce nel dibattito sulla giustizia. La giustizia nella Bibbia e la riparazione» di Francesco Occhetta. Anche in queste settimane di dibattito ci si divide tra giustizialisti, che fondano la loro idea di giustizia sulla vendetta, e permissivisti, che minimizzano l’accaduto. Tutto questo però cambia quando la giustizia riesce a toccare la carne e gli effetti del male compiuto. In quale modo è possibile garantire la certezza della pena insieme alla certezza della rieducazione?

Amare la giustizia. Da Fossoli a Santa Maria Capua Vetere

Ci equivochiamo a pensare che la giustizia “si deve fare”, in realtà la giustizia la si può solo accogliere e amare. Fa parte di un ordine relazionale a cui aderire. Ogni volta che si custodisce il “Tu” della relazione si permette al proprio “Io” di vivere libero e in pace. Solo capovolgendo il significato di giustizia, si ascolta come imperativo il grido della coscienza che sorge davanti a ogni ingiustizia. È dal dis-ordine che nasce l’ingiustizia: le sue conseguenze sono la rottura di relazione personali e sociali, come capita quando c’è un’eredità da dividere, quando si perseguono i propri interessi calpestando i più deboli, o ancora quando si uccide.

Latest news

- Advertisement -spot_img