- Advertisement -spot_img

CATEGORY

Editoriale

Responsabilità

Il sistema politico è di nuovo imploso. Questa volta si è sgretolata la colonna della responsabilità, l’architrave del tempio della democrazia liberale. La scelta del M5S di non votare la fiducia posta dal Governo Draghi sul Decreto “Aiuti alle famiglie e alle imprese”, come un sasso che rotola a valle, si è trasformata in una valanga politica.

Comunità energetiche: un laboratorio culturale enzima della transizione

transizione che viviamo non è solo ambientale, ma anche digitale e occupazionale, politica e culturale; è alimentata da una visione più ampia e antropologica, che non si riferisce solo all’ambiente, ma che pone l’accento sulla relazione tra persone, individuo e comunità, comunità e ambiente. Questa transizione porta nel cuore un’idea di sostenibilità nuova.

Il Metaverso e la via europea sulla digitalizzazione

È stata annunciata una nuova frontiera: il Metaverso. Si tratta di una dimensione digitale a cui l’utente si connette utilizzando strumenti fisici, come un casco, occhiali e dei controlli per mani e gambe, avendo l’impressone di separarsi dalla realtà e di entrare in un vero e proprio spazio digitale. È l’ultimo prodotto che le imprese del settore tecnologico intendono proporre al pubblico. Ma quali sono le conseguenze sociali?

Denunciare la bellezza: l’intuizione di Salgado

Vedere la bellezza, vederla accadere, scoprirla negli angoli della vita quotidiana, non è un privilegio riservato ad artisti e poeti. È una responsabilità a cui tutti siamo chiamati perché, di nuovo con Patrizio Barbaro, “nel deserto delle nostre strade lei passa, rompendo il finito limite e riempiendo i nostri occhi di infinito desiderio”.

Una nuova integrazione europea

Che cosa significa essere cittadini europei oggi e quali possono essere le leve per velocizzare il processo di integrazione che stiamo vivendo? Sono queste alcune delle domande che dovremmo porci, soprattutto a fronte del conflitto in corso in Ucraina. La guerra ha avuto ripercussioni, e continuerà ad averne anche in futuro, in molti settori che toccano la vita quotidiana delle persone.

Una riforma possibile dell’Onu, il consiglio dell’amicizia

Un silenzio assordante. Eppure, la questione non è certo di poco conto: il prossimo 12 giugno i cittadini italiani saranno chiamati ad esprimersi sui referendum abrogativi in tema di giustizia. E il raggiungimento del quorum non è scontato. Di questo appuntamento elettorale non si parla abbastanza, forse anche a causa delle divisioni sul tema all’interno dell’opinione pubblica e tra le forze politiche.

I referendum sulla giustizia: per cosa votiamo il 12 giugno?

Un silenzio assordante. Eppure, la questione non è certo di poco conto: il prossimo 12 giugno i cittadini italiani saranno chiamati ad esprimersi sui referendum abrogativi in tema di giustizia. E il raggiungimento del quorum non è scontato. Di questo appuntamento elettorale non si parla abbastanza, forse anche a causa delle divisioni sul tema all’interno dell’opinione pubblica e tra le forze politiche.

I giovani italiani. Dopo il buio della pandemia la luce delle relazioni

L’impatto della pandemia sulla salute pubblica è stato senza precedenti. Sia la salute fisica che quella mentale sono state gravemente colpite da questa crisi. I giovani, privati degli spazi educativi e di crescita che avrebbero dovuto permettere loro di formarsi, di sperimentare e fornire l’opportunità di fiorire, sembrano aver risentito fortemente del cambiamento del proprio stile di vita. Tutto questo ha provocato un profondo senso di disorientamento e di invisibilità.

Il riformismo cattolico: forza mite e nuove prospettive

Oggi il termine e il significato di riformismo sono noti a pochi. Eppure, sono anche una tensione culturale capace di superare le situazioni di fatto per modificare la struttura o la sostanza del realtà e sincronizzare il tempo della società a quello della storia.

Spezzare il pane della Scienza

Le grandi sfide di oggi, ovvero la pace, il pianeta e la democrazia, richiedono un approccio olistico e mai riduzionista, dove tutti i “magisteri” trovino il proprio posto. Ma soprattutto hanno bisogno di una comunità capace di “spezzare il pane della Scienza” con verità e carità.

Latest news

- Advertisement -spot_img