La Prossima Generazione – Idee per l’Italia

Per uscire dalla crisi causata dalla pandemia servono responsabilità personale e un nuovo desiderio di impegno comune. Nessuno può farcela da solo.

 

Oggi siamo tutti chiamati a contribuire in modo creativo e originale per dare avvio ad una grande rigenerazione sociale, economica e culturale.

 “La Prossima Generazione”  nasce con l’obiettivo di raccogliere idee e progetti dalla “nuova generazione”, gli under40 che possono diventare i protagonisti di una nuova fase di ripartenza che tutto il Paese attende.

 

Questa iniziativa desidera fare da contenitore, sviluppatore e veicolo di proposte che potranno essere portate all’attenzione di chi può contribuire a farle conoscere, ad implementarle e a farle diventare realtà.

È anche un’opportunità  per dare vita a una rete di giovani donne e uomini “contributivi” che vogliono avere un luogo di scambio, confronto, crescita.

 

Non possiamo semplicemente riprendere da dove ci siamo interrotti. Concentriamoci invece sull’unica sfida che merita il nostro coinvolgimento: abbiamo l’opportunità di ridare forma e vita ai diversi sistemi – economico, politico, istituzionale, sociale – così come all’organizzazione del nostro convivere nelle città e nei territori, del lavoro e del fare impresa, della scuola e della cultura. Ci troviamo nella straordinaria occasione di migliorare ciò che non andava già bene prima, e dare risposte inedite, senza distruggere la terra e pensare che le risorse siano infi nite, sapendo attribuire nuovo senso e direzione alla nostra libertà.

 

È una grandissima sfida che può essere affrontata solo insieme – ciascuno per la persona unica che è e per quello che desidera mettere in gioco – in un nuovo patto di solidarietà tra le generazioni. Il primo passo per avviare questa relazione di reciproca fi ducia è dare spazio e parola alla nuova generazione, che sarà protagonista coraggiosa di una costruttiva primavera di sviluppo. Sarà la prima cosa che faremo assieme e per farlo avremo bisogno di tutto il nostro coraggio, lo sappiamo.

 

Per saperne di più visita il sito http://laprossimagenerazione.it/